Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Scommesse. Non versa giocate scommesse alla Snai. Tabaccaio assolto perché il fatto non sussiste

In: Scommesse

18 luglio 2016 - 15:25


tabaccheria34

(Jamma) Un tabaccaio di Livorno , incaricato di raccogliere le giocate delle scommesse Snai all’interno della tabaccheria , era imputato con l’accusa di appropriazione indebita continuata perché – secondo la Procura – si tra il 2007 e il 2009, si sarebbe messo in tasca oltre 42 mila euro invece di versarle alla società che si occupa di scommesse sportive.

L’uomo è stato assolto dal giudice Nadile «perché il fatto non sussiste». Il pubblico ministero, al contrario, al termine delle requisitoria aveva chiesto la condanna dell’imputato a una pena di un anno di reclusione oltre a mille euro di multa.

Secondo l’accusa in più circostanze nel tentativo di procurarsi un ingiusto profitto, essendo l’incaricato alla gestione del punto scommesse della Snai all’interno della tabaccheria , si sarebbe appropriato in modo indebito a seguito della stipula del contratto per la commercializzazionedi giochi pubblici, non avrebbe versato alla Sani, come invece prevedeva il contratto, nei termini previsti, decine di migliaia di euro. Un comportamento che sarebbe proseguito fino al 3 settembre del 2009 quando è avvenuta la risoluzione del contratto da parte della società.

 

Commenta su Facebook


Cars2_old_120x600
Realizzazione sito
Avvertenze Balduzzi