Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Valle d’Aosta, Enti locali: parere favorevole a iniziative per la prevenzione del gioco d’azzardo patologico

In: Politica

26 maggio 2016 - 16:44


EntiLocaliCpelCelva

(Jamma) – L’assemblea del Cpel (Consiglio Permanente degli Enti Locali) ha espresso parere positivo sulla proposta di deliberazione della giunta regionale della Valle d’Aosta inerente l’Approvazione del piano integrato per il contrasto, la prevenzione e la riduzione del rischio di gioco d’azzardo patologico, per il triennio 2016-2018, ai sensi della legge regionale 15 giugno 2015, n. 14.

 

Nella proposta di deliberazione, richiesta dall’assessorato alla Sanità, è scritto “di approvare il Piano integrato per il contrasto, la prevenzione e la riduzione del rischio di gioco d’azzardo patologico, per il triennio 2016-2018, allegato alla presente deliberazione quale parte integrante e sostanziale, ai sensi dell’articolo 3, comma 3, della legge regionale 15 giugno 2015, n. 14; 2. di stabilire che il Piano integrato di cui al punto 1 ha durata triennale e resta in vigore fino all’adozione del successivo Piano integrato; 3. di demandare all’Azienda USL della Valle d’Aosta, attraverso il Servizio per le dipendenze (Ser.D), il coordinamento delle azioni previste dal piano integrato di cui al punto 1 attraverso la definizione di programmi attuativi annuali da concordare, di anno in anno, con gli enti locali, le istituzioni scolastiche, l’Università della Valle d’Aosta, gli enti e le associazioni del terzo settore operanti in Valle d’Aosta e la Casa da gioco di Saint-Vincent; 4. di stabilire che l’Azienda USL trasmetta, entro il 30 giugno di ogni anno, alla competente struttura dell’Assessorato sanità, salute e politiche sociali, un resoconto relativo al monitoraggio delle azioni di cui al Piano integrato, al fine della predisposizione della relazione alla competente commissione consiliare permanente ai sensi dell’articolo 13, comma 1, della legge regionale 14/2015; 5. di dare atto che l’accertamento e l’impegno delle somme di competenza della Regione Valle d’Aosta di cui al Fondo statale per il gioco d’azzardo patologico istituito dall’articolo 1, comma 946, della legge 208/2015 saranno effettuati dalla competente Struttura dell’Assessorato sanità, salute e politiche sociali a seguito dell’approvazione del relativo piano di riparto tra le regioni e le provincie autonome, che provvederà altresì a istituire i pertinenti capitoli sui quali impegnare le somme da trasferire all’Azienda USL; 6. di stabilire che la presente deliberazione sia pubblicata, per estratto, sul Bollettino Ufficiale della Regione Autonoma Valle d’Aosta”.

 

TESTO

Commenta su Facebook


Cars2_old_120x600
Realizzazione sito
Avvertenze Balduzzi