Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Gioco d’azzardo, Confcommercio Valle d’Aosta: “Tema va affrontato fuori dagli ideologismi”

In: Politica

4 marzo 2016 - 11:54


consiglio aosta

(Jamma) – Il problema della dipendenza dal gioco d’azzardo deve essere affrontato “fuori dagli ideologismi e guardando alla concretezza”. E’ quanto si legge in una nota di Confcommercio Valle d’Aosta all’indomani di due incontri con l’assessore alle politiche sociali del Comune di Aosta Marco Sorbara e con il consigliere comunale Andrea Manfrin della Lega Nord.

 

Silvestro Mancuso, responsabile giochi di Confcommercio, riferisce di aver “trovato alcuni punti di incontro” con l’assessore Sorbara sulle iniziative di prevenzione rivolte in primis a famiglie e bambini. C’è invece contrarietà “alla legge regionale nella parte che prevede la retroattività dell’applicazione in ordine all’adeguamento alla norme” tanto che Confcommercio annuncia possibili azioni legali “se sussistono le condizioni di incostituzionalità”. Ancora Mancuso: “Non è possibile che un imprenditore traslochi un’attività che ha richiesto grandi investimenti e avviata prima dell’entrata in vigore della legge”.

 

Con il consigliere leghista Confcommercio ha invece discusso di tre proposte all’esame della III Commissione che prevedono sgravi fiscali per i locali senza slot e videopoker ed anche una limitazione degli orari. “Nonostante su alcune posizioni vi sia una certa distanza, ad esempio sulla questione degli orari – commenta Manfrin – sono felice di constatare un reale spirito di collaborazione da parte di Confcommercio”.

Commenta su Facebook


Cars2_old_120x600
Realizzazione sito
Avvertenze Balduzzi