Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Puglia. In Regione un report su giovani e gioco d’azzardo. Il vero allarme è sull’online

In: Online

1 giugno 2016 - 13:23


giovani-azzardo

(Jamma) Il Report sull’Indagine sul consumo di sostanze psicotrope tra gli studenti pugliesi presentato in Consiglio regionale dal direttore del Dipartimento della salute della Regione Puglia Giovanni Gorgoni e redatto a cura dell’Osservatorio epidemiologico regionale, con la collaborazione delle istituzioni scolastiche è stato presentato nei giorni scorsi alla presenza di molte personalità della politica e del sociale.

 

Ma , al di là dei ‘comunicati ad effetto’ cosa emerge da questo studio?

Noi di Jamma.it siamo andati a verificare. Il 13,5% degli intervistati (stima: 29764 studenti) riferisce di aver giocato d’azzardo. L’età in cui prevale il consumo e’ 19 anni . I giochi a cui maggiormente gli studenti si dedicano anche tutti i giorni sono il poker (anche online) e il bingo (rispettivamente l’1,8% e l’1,9%).

Il 4% gioca tutti i giorni della settimana online, l’1% scommette, l’1,1% partecipa agiochi telefonici con denaro, l’1,1% gioca alle lotterie, l1,1% al superenalotto, l’1,2% al grattaevinci, l’1,2% al lotto l’1,3% al totocalcio, l’1,5% a giochi di carte, l’1,8% al poker anche online, l’1,9 al bingo.

 

 

report-puglia

 

Nell’ultimo mese oltre il 64,6% degli intervistati non ha puntato cifre di denaro, il 19,6% ha scommesso meno di 10 euro, il 9,3% da 11 a 50 euro, il 2,5% oltre 51 euro e il 4,0% non ha risposto al quesito. Il 12,2% dei ragazzi ha dichiarato di aver sentito il bisogno di puntare cifre di denaro sempre piu’ alte ed il 7,8% lo ha fatto; giocando piu di quanto si era riproposto di fare.

Il 9,6% si e sentito in colpa per via del denaro che spende al gioco.

I giovani maschi pugliesi prediligono i giochi come il poker (anche in solitaria come il poker on-line) e le scommesse sportive o ippiche in agenzia o internet, ma soprattutto il totocalcio;tali giochi vengono praticati anche tutti i giorni .

Il Gratta e vinci/Lotto istantaneo risulta il gioco in denaro preferito dalle donne. Tra le attività meno praticate appare il gioco alle slot machine, riferito dal 18,6% degli studenti, piu frequentemente dai maschi che dalle femmine (25,5% contro 11,2%); per i maschi la prevalenza dei giocatori aumenta al crescere dell’eta’. L’81% dei ragazzi ha detto di non giocare mai alle slot, l’8,6% poche volte l’anno, il 3,6% i o 2 volte al mese, il 2,7% i volta a settimana, il 2,2% più vole alla settimana e l’1,5% ogni giorno.

Pur di giocare, l’8,6% dei ragazzi ha dichiarato di aver mentito ai propri genitori sulla reale cifra spesa al gioco ed il 3,4% ha avuto proprio delle discussioni in famiglia per via del gioco. Solo il 4,9% ha pero mentito mentre stava giocando sulla reale cifra vinta.

Una parte del questionario e dedicata ad analizzare le possibili criticità legate al gioco d’azzardo e, secondo le risposte fornite, il 10,5% di coloro che giocano presentano un profilo di rischio moderato o grave di sviluppare gambling. Il 14,1% dei ragazzi ha dichiarato di esser tornato a giocare dopo aver perso soldi solo per cercare la rivincita .

 

Il 4% afferma di essere stato criticato per via del vizio del gioco e non ammette che tale critica possa avere un fondo di verita. Il 5,2% ha avvertito il desiderio di non giocare piu, non riuscendo pero a mantenere tale volere. Tra gli intervistati, il 2,6% ha dichiarato di aver chiesto soldi in prestito pur di continuare a giocare ed il 2,6% di aver fatto assenze a scuola per andare a giocare.

Commenta su Facebook


Cars2_old_120x600
Realizzazione sito
Avvertenze Balduzzi