Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Bieńkowska (Eu) : “Gioco d’azzardo online tassato in base alle norme dello Stato in cui risiede giocatore”

In: Online

23 marzo 2016 - 11:08


Bieńkowska

(Jamma) “Ai sensi della direttiva IVA, i servizi di gioco d’azzardo forniti per via elettronica ad un consumatore finale sono imponibili in base alle norme nello Stato membro in cui è stabilito il giocatore, a prescindere dal luogo in cui è stabilito il prestatore del servizio”. E’ quanto si legge nella risposta che il Commissario per il Mercato Interno Elzbieta Bieńkowska

ha fornito ad una interrogazione in materia di tassazione dei servizi di gioco “Nella misura in cui i servizi di gioco d’azzardo forniti online non sono coperti dalla deroga applicata da tale Stato membro, in linea con l’articolo 135 (1) (i), della direttiva Iva, si ha il diritto di applicare l’Iva su tali servizi forniti ai consumatori stabiliti lì. Le restrizioni della fornitura di servizi possono rispettare la libera prestazione dei servizi, se servono motivi riconosciuti di interesse generale, come la tutela dei consumatori nel settore del gioco d’azzardo. Misure restrittive imposte dagli Stati membri devono essere applicate senza discriminazioni e devono soddisfare le condizioni stabilite dalla giurisprudenza della Corte di giustizia dell’Unione europea per quanto riguarda la loro proporzionalità.”

Commenta su Facebook


Cars2_old_120x600
Realizzazione sito
Avvertenze Balduzzi