Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Gioco a distanza e totem. Sentenze definitive

In: Diritto

15 aprile 2016 - 08:43


ripamontins

(Jamma) – Passate ormai in giudicato le Sentenze emesse a Venezia tra il 2014 ed il 2015 sulla raccolta del gioco a distanza.
Si trattava di una serie di procedimenti penali riguardanti la raccolta di gioco e relative modalità presso punti di ricarica in collaborazione con i Concessionari Totoit on line, Replatz, Billennium.
La Procura della Repubblica aveva ipotizzato il reato di abusiva raccolta di gioco per via della possibilità per i clienti di svolgere il gioco on line presso i punti, pur senza attività alcuna di intermediazione da parte del titolare del centro.
Tutti gli imputati erano assistiti dall’avv.Marco Ripamonti, il quale si è veduto accogliere le tesi sostenute con Sentenze, non impugnate dalla Procura Generale e, quindi, ormai definitive e passate in giudicato, di grande attualità e che, come ha aggiunto il difensore, hanno contribuito a fare chiarezza in un comparto che ancora oggi resta in alcuni aspetti controverso, in particolare all’indomani del Decreto Balduzzi e della più recente Legge di Stabilità.

 

Aspetti, questi ultimi, molto rilevanti anche in vista del prossimo bando, la cui chiave interpretativa può essere anche rinvenuta, sempre secondo l’avv.Ripamonti, anche in taluna delle più recenti sentenze intervenute sull’argomento, in particolare la sentenza resa dal Tribunale di Grosseto del 18.12.2015.

Commenta su Facebook


Cars2_old_120x600
Realizzazione sito
Avvertenze Balduzzi