Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Gioco a distanza: assoluzione a Roma

In: Diritto

5 aprile 2016 - 14:59


ripamontins

(Jamma) – Il Tribunale di Roma, con sentenza pronunciata il 5 aprile 2016, ha assolto il titolare di punto di ricarica collegato al concessionario Totoit online srl che nel 2011, a seguito di controllo, era stato indagato per il reato ex art.4 legge 401/89 per avere installato apparecchi riconducibili a totem per la raccolta di gioco online. L’operazione, come precisato da uno degli agenti operanti sentito come testimone, era scattata su direttiva dei Monopoli di Stato nei confronti dei punti di ricarica che consentivano lo svolgimento del gioco attraverso le postazioni installate nell’esercizio. Da ciò la contestazione penale.
La difesa, rappresentata dall’avv. Marco Ripamonti, ha potuto avvalersi delle molte sentenze assolutorie rese sulla tematica, conseguite dallo stesso difensore in molti tribunali ed anche in Cassazione, ed ha argomentato come lo svolgimento delle fasi del gioco da parte del titolare di conto di gioco presso il concessionario interessato sia lecito anche alla luce del Decreto Balduzzi e della stessa ultima legge di Stabilità, sostenendo tale tesi con una articolata argomentazione basata su leggi e decreti intervenuti sulla materia nel corso degli anni.
Il Tribunale ha assolto con ampia formula.

Commenta su Facebook


Cars2_old_120x600
Realizzazione sito
Avvertenze Balduzzi