Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Operazione GAME OVER: assolti tutti gli imprenditori del gioco

In: Cronache

19 aprile 2016 - 09:44


aula_tribunale

(Jamma) – I Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma sequestrarono, dando seguito ad un provvedimento emesso dal Tribunale di Roma – Sezione Specializzata Misure di Prevenzione, su richiesta della locale Procura della Repubblica – Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di soggetti appartenenti al clan dei Casalesi – ‘Gruppo Iovine’, nonché al contiguo ed autonomo ‘Gruppo Guarnera’ di Roma-Acilia, per un valore complessivo pari ad oltre 25 milioni di euro fra patrimonio aziendale e relativi beni di 10 società, esercenti l’attività di gestione/concessione di apparecchi da gioco, immobili, auto, attività commerciali e conti bancari.

 

 

Una nota della Guardia di Finanza spiegava che le indagini economico-patrimoniali, condotte dagli specialisti del Gico – del Nucleo di Polizia Tributaria della Capitale, avevano preso spunto dagli approfondimenti eseguiti nei confronti di diversi soggetti per plurimi reati, tra cui associazione mafiosa, trasferimento fraudolento di beni, usura, estorsione, rapina, illecita concorrenza con minaccia e violenza e detenzione illegale di armi.

 

 

Il 15 aprile scorso la Corte di Appello di Napoli, VII sezione penale, ha pronunciato sentenza sul caso assolvendo gli imprenditori del settore dei giochi in quanto è stata affermata la insussistenza della aggravante ravvisata in primo grado del “metodo mafioso” e così anche la frode informatica è caduta poiché comunque prescritta.

Commenta su Facebook


Cars2_old_120x600
Realizzazione sito
Avvertenze Balduzzi