Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Grecia. Settimana decisiva per le sorti del mercato del gioco d’azzardo

In: Cronache

15 giugno 2016 - 15:18


grecia02

(Jamma) Entro la prossima settimana il governo di Atene dovrà prendere due decisioni molto importanti destinate a cambiare il mercato dei giochi oltre che a decidere delle sorti di OPAP e di 24 aziende di gioco. Si tratta di decidere sulla gestione della Gambling Commission e sul monopolio del gioco d’azzardo on-line.

In primo luogo dovrà essere nominato il successore di colui che oggi copre l’incarico di presidente dell’autorità di regolamentazione, il signor Antonis Stergiotis , il cui mandato è scaduto sei mesi fa , senza essere stato prorogato e che entro il 19 giugno deve lasciare la Gaming Commission. Stergiotis è colui che, appena insediatosi, ha modificato le norme in materia di gestione delle Vlt e che ha portato OPAP a bloccare il progetto di avvio del mercato con conseguente azione giudiziaria e il ricorso all’arbitrato internazionale.

Lo stesso giorno scadrà il mandato di altri quattro membri del consiglio , rendendo così impossibile il proseguimento dell’attività del regolatore. E proprio quando il mercato richiede importanti interventi in materia di scommesse considerando lo svolgimento del Campionati di Calcio e le Olimpiadi di Rio.

Senza un presidente e i quattro membri della Commissione risulterà impossibile decidere sulle campagne pubblicitarie e non soddisfare i requisiti legali per la supervisione dei casinò.

Entro il 20 giugno prossimo il ministro delle Finanze Euclide Tsakalotos dovrà rispondere alla Commissione Europea in merito al diritto esclusivo di scommesse sportive online e altri giochi d’azzardo online oggi a favore di OPAP. La risposta a questa richiesta di chiarimenti è puramente politica ma anche destinata a determinare una serie di reazioni, non solo giuridiche.

Al momento infatti operano sul mercato del gambling online 24 aziende grazie ad una “autorizzazione provvisoria” e a cui il governo ha promesso a breve le “licenze standard” .

Il governo vorrebbe insomma ritardare la risposta a questa domanda (che è una delle tre questioni sollevate da parte dell’amministrazione comunitaria durante l’inchiesta del mercato dei giochi greco), fino al 2020, l’anno di scadenza del diritto di OPAP.

Se il governo riconoscerà all’OPAP ha il monopolio sul gioco d’azzardo via Internet come potranno essere rilasciate le licenze definitive? Si deciderà di attendere il 2020quando scadrà la concessione di OPAP e continuare con le licenze provvisorie? Nei prossimi giorni dovremo saperlo.

 

Commenta su Facebook


Cars2_old_120x600
Realizzazione sito
Avvertenze Balduzzi