Cerca nel sito
Facebook Twitter App Android App iOS Contattaci RSS
 

Categoria "Fisco"

Ivan del Musso ( Corte dei Conti Lazio) : ”A breve il nuovo modello di conto giudiziale per i concessionari di gioco pubblico”

(Jamma) ”E’ stato avviato, di concerto con l’Amministrazione dei Monopoli di stato, lo studio del nuovo modello di rendicontazione giudiziale per tutte le attività svolte dalle numerosissime concessionarie dei giochi in materia di concorsi pronostici su base sportiva, scommesse sportive a totalizzatore su eventi diversi dalle corse dei cavalli e di scommesse ippiche” E’ quanto dichiara Ivan del Musso, presidente della Corte dei Conti del Lazio . (altro…)

Studi di Settore. Previsto il restyling per la gestione di slot e sale giochi

(Jamma) La Commissione degli esperti, nel corso della riunione del 10 dicembre scorso, ha espresso parere favorevole al “restyling” di 70 fra quelli che hanno compiuto i tre anni. (altro…)

ADM-Agenzia Dogane e Monopoli: Fatturazione elettronica, codice univoco ufficio per i concessionari del gioco pubblico

(Jamma) La Legge 24 dicembre 2007, n. 244, ha istituito l’obbligo per i fornitori di fatturare le cessioni di beni e le prestazioni di servizi realizzate nei confronti dei ministeri e agenzie fiscali solo con modalità elettroniche attraverso il Sistema di interscambio SDI. Il Decreto Ministeriale 3 aprile 2013, n. 55, ha fissato nel 6 giugno 2014, il termine di decorrenza del suddetto obbligo. (altro…)

Delega Fiscale. Nessuna modifica all’addizionale da 500 milioni, prelievo sulle slot al 60%, 55% per le Vlt

(Jamma) Non ci saranno modifiche alla norma contenuta nella legge di Stabilità che introduce una ‘addizionale’ da 500 milioni sulle imposte che i concessionari di rete dovranno versare nella casse dello Stato. Il testo, ancora in bozza, della Delega Fiscale non provede, al momento, modifiche a questa disposizione. Resta infatti l’obbligo per i concessionari del versamento in due tranche, e per i gestori di versare l’intero incasso ai concessionari stessi. (altro…)

Tassa sui contanti, il Mef smentisce

(Jamma) Il governo non prevede alcuna tassa sull’utilizzo dei contanti. E’ quanto riferiscono fonti del Ministero dell’Economia e delle Finanze, smentendo così alcune indiscrezioni, secondo le quali il governo sarebbe pronto a dichiarare la guerra al contante con l’introduzione di un’imposta di bollo proporzionale ai versamenti giornalieri superiori ai 200 euro.

Tassa sul contante versato in banca: spunta un nuovo balzello del Fisco

(Jamma) La tassa sul contante versato in banca e lo scontrino e la fattura digitale sono le prossime novità inserite, nell’ottica della tracciabilità e quindi della lotta all’evasione fiscale, nel decreto fiscale in dirittura d’arrivo. Di cosa si tratta? Arriva un nuovo balzello per i contribuenti nel prossimo decreto che sarà presentato e adottato nel Consiglio dei ministri del 20 febbraio 2015. Trattasi di una vera e propria tassa sul contante versato in banca, un’imposta di bollo proporzionale ai versamenti giornalieri in banca superiori ai 200 euro. (altro…)

Autoliquidazione 2014-2015: entro il 16 febbraio il versamento ed entro il 3 marzo l’invio della dichiarazione per la rateizzazione

(Jamma) – “Entro lunedì 16 febbraio 2015 i datori di lavoro dovranno versare i premi assicurativi Inail a saldo 2014 e acconto 2015; mentre c’è tempo fino al 28 febbraio 2015 (scadenza che slitta al 2 marzo) per l’invio telematico della denuncia retributive annuali comprensiva della eventuale comunicazione di rateizzazione. (altro…)

Ragioneria dello Stato. Da Awp e Vlt 1,5 mln nel triennio 2015-2017. Ecco come va ripartita l’addizionale

(Jamma) 500 milioni l’anno per i prossimi tre anni. E’ quanto il Mef si aspetta dalla riduzione degli ‘aggi e dei compensi per i soggetti che operano nell’ambito delle reti di raccolta del gioco per conto dello Stato”. E’ quanto si legge in una relazione della Ragioneria dello Stato. Dato il particolare momento congiunturale in atto- si legge nella relazione all’ultima Manovra Finanziaria- , con la proposta normativa si pensa che sia giusto e possibile, in anticipazione di quanto si effettuerà in attuazione della predetta delega legislativa, fin d’ora procedere ad una riduzione del le risorse –pur sempre statali, alla fine dei conti –da rendere disponibili per gli aggi e i compensi in argomento. (altro…)

Realizzazione sito
Avvertenze Balduzzi