Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Bingo. Chiarimenti dei Monopoli su rinnovo polizze fideiussorie a garanzia degli adempimenti convenzionali

In: Bingo

7 ottobre 2016 - 11:03


bingo1

(Jamma) Con una nota l’Amministrazione dei Monopoli di Stato ricorda ai concessionari delle Sale Bingo che il 31 dicembre è prevista la scadenza delle polizze fideiussorie a garanzia degli adempimenti convenzionali ex art. 9, comma 1, del D.M. 31 gennaio 2000, n. 29 e exart. 6 della convenzione di concessione in proroga.

 

“Con riferimento a quanto in oggetto, si rammenta ai Signori Concessionari che hanno in scadenza al 31 dicembre 2016 polizze fideiussorie a garanzia degli adempimenti derivanti dalla concessione di cui sono titolari, che dovranno provvedere al loro aggiornamento per l’anno 2017, nelle more dell’indizione della gara europea per l’attribuzione delle concessioni.

 
La polizza aggiornata dovrà avere efficacia dal 1° gennaio 2017 e fino al 31 dicembre 2017, aumentata di due anni fino al 31 dicembre 2019 per gli inadempimenti verificatisi fino al 31 dicembre 2017. Inoltre, dovràtrattarsi di una garanzia irrevocabile, autonoma rispetto all’obbligazione principale, a prima richiesta, ogni eccezione rimossa, con rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale eall’eccezione di cui all’art. 1957, comma 2 del c.c.
 
 
La lettera con la quale verrà trasmessa la polizza dovrà contenere preciso impegno, sottoscritto dal legale rappresentante del soggetto giuridico titolare della concessione in proroga, ad estendere, su richiesta dell’Agenzia,la durata della fideiussione depositata fino alla eventuale sottoscrizione della nuova concessione all’esito della gara pubblica.
 
 
Infine, si rammenta che il mancato deposito della fideiussione di cui sopra , entro il termine ultimo del 31 dicembre 2016, determinerà l’avvio del procedimento di sospensione dell’attività di raccolta del gioco e, in ultimo, la revoca della concessione.
Commenta su Facebook


Cars2_old_120x600
Realizzazione sito
Avvertenze Balduzzi