Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

SNAI, nel 2015 ricavi oltre i 630 milioni di euro, crescita grazie a fusione

In: Aziende

27 aprile 2016 - 10:49


sede Snai - Porcari (Lucca)
4 settembre 2013

(Jamma) Il Consiglio di Amministrazione di SNAI S.p.A. riunitosi a Milano, sotto la presidenza di Gabriele Del Torchio, ha approvato il Progetto di Bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2015 ed il bilancio consolidato per il 2015, che riporta ricavi per 631,8 milioni di euro, un EBITDA pari a 85,5 milioni di euro, un EBIT di 13,6 milioni ed un Risultato Netto consolidato negativo per 54,2 milioni di euro.

L’esercizio 2015 di SNAI è stato caratterizzato da alcune operazioni straordinarie che hanno modificato il perimetro di consolidamento rispetto al 2014, in particolare:

•l’acquisizione del gruppo Cogemat, inserito nel perimetro di consolidamento a partire dal mese di novembre;

•l’acquisizione di Finscom S.r.l. nel mese di aprile che ha portato alla riapertura di 8 negozi;

•l’affitto da SIS S.r.l. di ramo d’azienda costituito da 55 negozi, riaperti nella seconda metà dell’esercizio 2015.

Oltre alle suddette operazioni, l’esercizio 2015 èstato caratterizzato dai seguenti accadimenti:
•la transazione con Barcrest Group Limited che ha determinato un provento straordinario netto di Euro 27,5 milioni;
•l’applicazione della tassa da 500 milioni sulla filiera delle gaming machines introdotta dalla Legge di Stabilità 2015, che ha avuto un impatto di circa 7 milioni sull’EBITDA consolidato 2015;
•un payout delle scommesse sportive particolarmente elevato, pari all’ 82,2% rispetto al 79% del 2014, sebbenemigliore della media di mercato;
•la chiusura durante i primi 8 mesi dell’anno dei 55 punti di gioco SIS che ha influenzato negativamente laraccolta delle scommesse sportive, ippiche e su eventi virtuali;
•l’incremento significativo della raccolta delle scommesse sportive sul canale online.
Commento all’andamento della raccolta e dei ricavi I ricavi delle vendite e delle prestazioni dell’esercizio 2015, complessivamente pari a 599,3 milioni di euro, registrano una
crescita di circa il 14% rispetto ai 525,6 milioni di euro del 2014. Tale incremento è da attribuirsi principalmente alla variazione del perimetro di consolidamento derivante dall’integrazione con il Gruppo Cogemat per un valore di 83,7 milioni di euro, al netto della quale i ricavi risulterebbero in calo per circa 10 milioni di euro.

 

I ricavi relativi alle gaming machines risultano in crescita a 387,6 milioni di euro. La performance è stata guidata per le AWP da un miglioramento del numero di macchine mediamente in esercizio e da un miglioramento del coin-in per apparecchio, mentre la crescita dei ricavi delle VLT è prevalentemente riconducibile all’attività di razionalizzazione della rete distributiva, realizzata grazie al costante ricollocamento degli apparecchi in locations maggiormente performanti. A  fine 2015 il gruppo SNAI gestisce 63.548 AWPs e 9.911 VLTs. Si sottolinea come, grazie all’integrazione con Cogemat,il gruppo SNAI sia in grado di proporre la più completa gamma di giochi VLT sul mercato italiano grazie ad un portafoglio basato su 5 differenti provider di giochi.
I ricavi delle scommesse sportive sul canale fisico sono pari a 82,2 milioni di euro, in calo del 24,2 % rispetto all’esercizio precedente per effetto di un payout particolarmente
elevato, (82,2% contro il 79,0% del 2014) e a causa della chiusura della rete SIS per buona parte dell’esercizio. A fine2015 i punti di vendita del Gruppo SNAI (agenzie e corner sportivi)
sono pari a 1.569.
I ricavi delle scommesse sportive sul canale online sono stabili a circa 19 milioni di euro.
I ricavi dell’ippica nazionale e dell’ippica a totalizzatore hanno registrato una contrazione, passando da 23,5 milioni di euro nel 2014 a 19,8 milioni di euro nel 2015.
Le scommesse su eventi virtuali hanno generato ricavi per 36,6 milioni di euro rispetto a 44.2 milioni di euro dello scorso esercizio, diminuzione riconducibile all’ingresso di nuovi
playersnel corso del 2014 e all’effetto della temporanea chiusura dei punti vendita SIS.
Gli Altri Ricavi e Proventi passano da 1,9 milioni di euro del 2014 a 32,5 milioni di euro del 2015, incremento dovuto per 27,5 milioni di euro alla transazione Barcrest del febbraio 2015
Integrazione con il Gruppo Cogemat. Nei primi mesi del 2016 è proseguita l’attività di integrazione di SNAI con le società del gruppo Cogemat. Allo stato attuale gli Amministratori ritengono che il completamento delle attività di integrazione, atteso nei primi mesi dell’esercizio 2017, potrà portare al nuovo gruppo risparmi sulla struttura dei costi operativi valutabili nell’ordine di circa 18 milioni dieuro.
Il Consiglio di Amministrazione di SNAI, valutando positivamente le attività fin qui svolte dal gruppo e finalizzate all’integrazione organizzativa, commerciale e tecnologica, ha quindi approvato in data odierna il progetto comune di fusione per incorporazione di Cogemat, Cogetech, CGT Gaming e Azzurro in SNAI.
Risultati 2015 di SNAI SpA
La capogruppo SNAI S.p.A. ha prodotto ricavi per complessivi 530,2 milioni di euro, in aumento del 3,4% rispetto ai 513 milioni di euro del 2014. L’EBITDA risulta pari a 81,2 milioni di euro (104,1 milioni di euro nel 2014), mentre l’EBIT è positivo per 32,5 milioni di euro (era stato negativo per 35,1 milioni di euro nel 2014). Il risultato d’esercizio è negativo per 48 milioni di euro (-27,9 milioni di euro nel 2014) da attribuirsi essenzialmente alle motivazioni già esposte relativamente al risultato di Gruppo. L’indebitamento finanziario netto di SNAI S.p.A., al 31 dicembre 201
5, è pari a 523,9milioni di euro, a fronte di 423,1 milioni di euro a fine 2014. L’incremento di 100,8 milioni di euro è principalmente dovuto alla sopra citata emissione dello strumento obbligazionario del controvalore di 110 milioni.
Commenta su Facebook


Cars2_old_120x600
Realizzazione sito
Avvertenze Balduzzi