Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Napoli, A.G.S.I. chiede un incontro al sindaco per l’ordinanza sugli orari di esercizio dei giochi pubblici

In: Associazioni

19 agosto 2016 - 21:41


Napoli

(Jamma) – “In riferimento dell’entrata in vigore dell’Ordinanza del Comune di Napoli, in merito alle limitazioni orarie di apertura e chiusura delle attività operanti nel settore del Gioco Pubblico, l’A.G.S.I.- Associazione Gestori Scommesse Italia- ritiene che tale ordinanza, interpretata in maniera cosi restrittiva, risulti eccessivamente penalizzante per le aziende che operano nel mercato regolamentato dallo Stato, al quale versano ingenti somme sotto forma di IMPOSTE”.
Così si legge in un comunicato dell’A.G.S.I., firmato dal presidente Pasquale Chiacchio che prosegue: “ItaliaTutto il Mondo che ruota intorno a tali attività (Concessionari, Gestori e Lavoratori) è in GRANDE FERMENTO in quanto sono fortemente a rischio i TANTI INVESTIMENTI e le MIGLIAIA di POSTI DI LAVORO!
L’A.G.S.I. ha chiesto un incontro URGENTE al Sindaco Dott. Luigi De Magistris ed all’Assessore Dott. Enrico Panini, per cercare di coniugare le esigenze sia dell’Amministrazione Comunale che degli Operatori del settore. Si evidenzia che in tutte le Regioni e i Comuni Italiani le ordinanze hanno interessato esclusivamente Slot e Vlt limitandone gli orari di esercizio. Di fatto con l’operatività di tale ordinanza la domanda del gioco verrà veicolata verso Circuiti Paralleli (che non versano alcun imposta allo Stato italiano) e privi di qualsivoglia garanzia per il cittadino consumatore”.

Commenta su Facebook


Cars2_old_120x600
Realizzazione sito
Avvertenze Balduzzi