Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Bolzano. Dal 1 giugno in vigore le norme che vietano le slot nelle tabaccherie

In: Apparecchi Intrattenimento

31 maggio 2016 - 10:40


slot-awp-lo

(Jamma) La nuova legge provinciale recante “Modifiche di leggi provinciali in materia di salute, edilizia abitativa agevolata, politiche sociali, lavoro e pari opportunità” è pubblicata oggi sul Bollettino ufficiale della Regione n. 22 ed entra in vigore domani. La legge prevede tra l’altro il divieto di mescita e di vendita di alcolici in Alto Adige ai minori di 18 anni. La legge prevede poi l’ampliamento delle zone di esclusione nelle quali saranno proibite le sale giochi ed altre attività legate alle ludopatie. Proibite anche le slot machine nelle rivendite di tabacchi.

 «Gli esercenti hanno due anni di tempo per togliere le slot machine dai tabacchini che, dopo, saranno vietate. Siamo impegnati in prima linea nella lotta ai danni causati al gioco d’azzardo e andiamo avanti. Non temiamo ricorsi».

Così l’assessore alla sanità Martha Stocker il giorno dopo l’approvazione in consiglio provinciale del disegno di legge 71/2016 che introduce le distanze minime di 300 metri dai cosiddetti luoghi sensibili (asili, scuole, ospedali, centri ricreativi, distretti sanitari ecc.). Lo stesso disegno di legge mette al bando anche i “totem” che hanno sostituito le slot che la Provincia, tre anni fa, ha ordinato di rimuovere dai bar. La tegola delle slot ha stordito i tabaccai e la protesta cresce: «La Stocker vuol farci chiudere bottega. Ci è piovuta in testa l’ennesima brutta notizia senza che nessuno si sia degnato di dirci nulla. Questa settimana ci incontreremo, chiederemo aiuto e sostegno alla Federazione nazionale (Fit) e faremo ricorso. Dobbiamo sopravvivere. Ognuno di noi è vicino ad un qualche luogo sensibile la normativa ci colpisce praticamente tutti».

A dicembre 2015 i tabaccai hanno ricevuto un fax dal Sindacato Totoricevitori Sportivi (STS) che ordinava di spegnere e rimuovere subito le slot. «Allora ci eravamo informati e venne fuori che il fax era errato. A gennaio in Provincia ci hanno detto che ci avrebbero fatto sapere e adesso viene fuori che le dobbiamo togliere entro due anni perchè poi saranno vietate. Vorremmo sapere come comportarci visto che la licenza per la slot (la cosiddetta “Raccolta scommesse”) è la stessa che si usa anche per il “corner sportivo” e per il “corner ippico”. E se ci tolgono la licenza rischiamo di perdere anche il resto». I tabaccai spiegano che molti esercizi campano grazie alle slot. «Certo. Chi ne ha quattro in un luogo non molto frequentato incassa dai 1.200 ai 1.300 euro al mese, sui quali poi paga le tasse… ma chi ha per esempio otto slot in un luogo di forte passaggio può incassare tranquillamente fino a 40 mila euro al mese. Chiediamo chiarezza. Qui c’è gente che deve sapere se potrà tirare avanti o no e se, in caso, come dovrà riorganizzarsi con i dipendenti. Già abbiamo problemi pesanti che ci derivano dal calo della vendita delle sigarette perchè molta gente ha smesso o fuma meno visto che i pacchetti costano sempre di più, questa delle slot non ci voleva».

Commenta su Facebook


Cars2_old_120x600
Realizzazione sito
Avvertenze Balduzzi