Cerca nel sito
Facebook Twitter Youtube RSS
 

Austria. Kafka (associazione operatori slot): “Lo Stato ignora la Corte Eu, dalle slot alle farmacie”

In: Apparecchi Intrattenimento, Associazioni

13 luglio 2016 - 15:32


kafka

(Jamma) E’ di pochi giorni fa la notizia che la Corte di Giustizia Eu ha giudicato una forma di ‘protezionismo territoriale’ la norma che vieta l’apertura di farmacie a meno che non si dimostri che servono un bacino d’utenza non inferiore a 5.500 abitanti. “Lo Stato austriaco continua ad ignorare in modo scandaloso le pronunce della Corte Eu, esattamente come fanno i Tribunali amministrativi, come forme di protezionismo” dichiara Helmut Kafka, presidente della associazione austriaca degli operatori delle slot. “Così come è successo oggi alle farmacie la Corte Eu ha giudicato illegittima la norma che vieta la gestione delle slot agli operatori ad esclusione della Casinos Austria. Ma i Tribunali amministrativi non ne stanno tenendo conto”. Al contrario, spiega Kafka “i tribunali continuano a sanzionare gli operatori anche solo per la promozione delle attività di gioco” . Ma la Corte Suprema solo poche settimane fa ha stabilito che proprio la pubblicità di Casinos Austria “non era finalizzata ad informare i consumatori sulle offerte di gioco regolamentate bensì l’obiettivo di incoraggiare al gioco”. Kafka ricorda che se anche solo una parte di una legge o di un regolamento è contraria al diritto comunitario, le disposizioni penali non sarebbero applicabili.”

Kafka spera oggi che la recente sentenza della Corte di giustizia sulla protezione territoriale possa in qualche modo agevolare una precisa presa di posizione sul mercato delle slot.

Commenta su Facebook


Cars2_old_120x600
Realizzazione sito
Avvertenze Balduzzi